Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

I Laghi nascosti in Trentino che non puoi fare a meno di conoscere

Lago di Garda, Lago di Caldonazzo, Lago di Levico…Lo sapevi che in tutto il Trentino ci sono quasi 300 laghi? Grandi, piccoli, di montagna sono davvero bellissimi e dai colori sgargianti. Sicuramente conosci quelli più noti, ma oggi vogliamo raccontarti quelli che proprio non puoi perdere durante la tua vacanza a Comano Terme.

Bellissimi e vicini. Toblino e Santa Massenza.

I primi due che ci sentiamo di consigliarti sono a pochi chilometri da qui. Ti basterà scendere verso la valle dei laghi per incontrare il Lago di Toblino, meta romantica per eccellenza grazie all’atmosfera che si respira camminando lungo la riva e al Castello che sorge sulle sue sponde. Il clima mediterraneo dà vita a una vegetazione ricca di profumi e aromi: limoni, olive, erbe aromatiche.

Ciò che lo contraddistingue e che lo rende così affascinante, è la leggera nebbia che sale dalle sue acque, specie la mattina presto, e lo trasforma come vuole la leggenda nel regno ideale di fate e folletti, personaggi della fantasia da sempre amati da grandi e piccini. Se sei anche un’amante della buona cucina, è d’obbligo una sosta all’Hosteria Toblino o una degustazione di vini alla Cantina Toblino

Proseguendo lungo la strada, al bivio per Santa Massenza trovi invece l’omonimo lago, collegato a quello di Toblino e a quello di Molveno dal quale riceve l’acqua che tuttora fa funzionare la grande centrale idroelettrica.Il paese che vi si affaccia è senza dubbio il tempio della preparazione della grappa: nelle numerose distillerie tra gli alambicchi in rame, è possibile assistere a tutte le fasi della lavorazione e ascoltare dai mastri distillatori storie e leggende che hanno popolato questo borgo.

Lago di Molveno

“Preziosa perla in più prezioso scrigno” con queste parole il poeta Antonio Fogazzaro ha descritto il lago di Molveno, vero e proprio gioiello incastonato tra le Dolomiti di Brenta. Pensa che la sua formazione risale addirittura a 3000 anni fa, all’epoca postglaciale. 

Oggi è grazie all’acqua proveniente dall’Adamello che possiamo ammirare questo specchio incorniciato dal gruppo montuoso del Brenta, meraviglia del Parco Naturale Adamello Brsportenta, luogo ideale per praticare , percorrere le rive in bicicletta o stendersi al sole sugli oltre 13 ettari di spiagge.

Il lago rosso

Più distante, ci vuole poco più di un’ora per raggiungerlo dal Grand Hotel Terme di Comano, ti consiglio di visitare il Lago di Tovel, in Val di Non. In questa escursione vale davvero la pena portare con te la macchina fotografica, per catturare i segreti botanici e faunistici di questo luogo magico. Oggi se ne possono ammirare i colori brillanti, dall’azzurro al verde intenso: a seconda del tempo e delle stagioni, sembra quasi di essere su una spiaggia caraibica. 

Ma quello rende questa località così speciale, è una storia che risale agli anni 60, quando il lago improvvisamente si colorava di rosso.La leggenda narra che dopo una triste battaglia per ottenere la supremazia su Ragoli, la principessa Tresenga e il suo popolo morirono sulle sponde del lago tingendone così le acque e ancora oggi c’è chi sostiene di vedere la principessa vagare sulla riva sospirando…Per i più scettici questo suggestivo effetto cromatico era dovuto a una particolare alga, che donava quel caratteristico colore al lago affiorando in superficie. E tu a quale delle due versioni preferisci credere?

Lago di Ledro

Uno specchio azzurro dalla forma allungata e stretta a pochi km da Riva del Garda. Il lago di Ledro è un sogno per gli amanti dello sport e del relax, un’oasi naturale con una splendida passeggiata lunga 10 km che percorre tutta la circonferenza del lago e ben 4 spiagge pubbliche. 

Non solo natura. Il lago è famoso anche per il ritrovamento di una distesa area di palafitte dell’Età del Bronzo sulla riva orientale, un vero e proprio villaggio del Neolitico, di 4000 anni fa, inserito ora nel patrimonio Unesco. Da non perdere, il vicino Museo delle Palafitte, in località Molina, tra i più importanti siti palafitticoli d’Europa con le sue capanne e numerosi oggetti e manufatti dell’epoca

Laghi alpini

Acqua fredda e limpida quella dei laghi Alpini che puoi incontrare in quota durante le numerose escursioni in montagna. In Val Nambrone, a poca distanza da Comano, in Val Rendena non puoi davvero rinunciare ai laghi di Cornisello a 2120 mt, raggiungibili anche in macchina.

Incorniciati da Cima Giner, Cima di Bon, Cima Cornisello e Om de l'Amola, si distinguono tra superiore, molto profondo dall’acqua blu intenso e inferiore, meno profondo e con acque più trasparenti. Per chi volesse avventurarsi in un’escursione più lunga, è possibile raggiungere il Lago Nero a 2250 mt dal quale si gode un panorama mozzafiato sulle Dolomiti di Brenta, davvero unico e raro.

© Foto - Trentino Sviluppo S.p.A - 2020

Laghi di S. Giuliano e Garzonè

Un percorso semplice dalle grandi soddisfazioni è quello che sale da Caderzone Terme e porta ai laghi di San Giuliano.Passeggiando fra mirtilli e rododendri si arriva ad una piccola conca glaciale, un luogo di pace, proprio tra i due laghi di montagna, al confine del bosco, con la magnifica cima della Presanella sullo sfondo.

Spalanca gli occhi davanti alla spettacolare vista panoramica sulla Val Genova, con la sua fitta vegetazione e le meravigliose cascate. Immergiti nella natura e fatti trasportare dal più puro relax.
Al tuo rientro la sera lasciati coccolare dall’accoglienza del personale del Grand Hotel Terme di Comano.
Servizi su misura, trattamenti rigeneranti e rilassanti con erbe autoctone come il cirmolo e il pino mugo e cene a base di prodotti del territorio per completare la tua vacanza in Trentino.

Cosa aspetti vieni a scoprire le meraviglie della natura e i laghi vicino alle Terme di Comano?
 
 

Sapori trentini d’autunno

I 6 ingredienti che non possono mai mancare nella cucina del Grand Hotel Terme di Comano

Ottobre e novembre sono due mesi che offrono prodotti di alta qualità in Trentino, scopriamo assieme quali sono le bontà a cui lo chef Venturini e la sua brigata non possono ...
Grand Hotel Terme di Comano
 
 
 
Dettagli
 
 
 

Autunno in Trentino: dove vedere il foliage

I 5 luoghi più belli per ammirarlo nei dintorni di Comano

L’autunno è uno dei periodi più magici in Trentino, i boschi si tingono di rosso, giallo e arancio e regalano uno spettacolo unico: il foliage ...
Grand Hotel Terme di Comano
 
 
 
Dettagli