Come si prepara lo Zelten trentino? La ricetta dello chef Christian Venturini

Vuoi scoprire come realizzare il classico dolce natalizio del Trentino Alto Adige? Ecco la ricetta per uno zelten buonissimo che riempirà la tua casa dei profumi del Natale.

Si avvicina il periodo delle feste! E allora quale migliore occasione per mettersi alla prova con una delle più tradizionali ricette natalizie trentine?
In questo articolo abbiamo chiesto allo chef del Grand Hotel Terme di Comano Christian Venturini di regalarci la ricetta originale dello zelten trentino…e di svegliarci qualche segreto!

Storia dello zelten trentino

Prima di iniziare. Conosci la storia di questa specialità? 
Lo Zelten, o il Zelten, è una delle preparazioni dolci che non mancano mai sulle tavole di Natale del Trentino Alto Adige.
Una torta tonda e bassa dal sapore deciso, ricca di ingredienti tipici dell’inverno e simile ai vari Pandolci che si possono trovare nel resto d’Italia.

I suoi ingredienti sono preziosi, ed ecco perché viene cucinato nel periodo più speciale dell’anno: il Natale!
Secondo una delle numerose leggende veniva preparato il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, per averlo pronto per essere mangiato durante tutte le festività.Questo dolce goloso ha le sue radici nella tradizione contadina montana, e la ricetta originale varia da valle a valle, se non addirittura di famiglia in famiglia.

Lo zelten altoatesino, ad esempio, contiene una maggiore quantità di frutta secca e candita. 

Ingredienti dello Zelten trentino

Il nostro territorio offre prodotti di altissima qualità come le noci del Bleggio, uno dei presidi slow food presenti in zona, che posso essere utilizzate per la preparazione dello Zelten trentino.
Nello Zelten puoi trovare i gusti e i profumi tipici del Natale, quindi largo ai fichi secchi, alla frutta candita e alla frutta secca!
La ricetta dello chef Christian Venturini e dei suoi pasticceri al Grand Hotel Terme di Comano prevede l’utilizzo di noci e pinoli ma se non ne hai puoi sempre optare per le classiche nocciole.

Un’altra delle caratteristiche dello Zelten è la decorazione, quindi…scatena la fantasia! Fiori, cuori, fiocchi di neve…rendi il tuo dolce il più natalizio possibile e regalalo ai tuoi cari. 
Lo sapevi che in Trentino è di buon augurio regalarne uno nei giorni di festa? 

La ricetta dello Chef Christian Venturini

Veniamo alla preparazione. È il momento di cimentarsi nella ricetta dello Zelten trentino! Segui la nostra guida passo passo! 

Ingredienti: 
Dosi per 1 tortiera tonda da 26 cm 

200 grammi di noci e pinoli
100 grammi di uvetta
100 grammi di frutta candita
100 grammi di fichi secchi
200 grammi di farina 00
150 grammi di zucchero semolato
10 grammi di lievito
100 grammi di burro ammorbidito
2 uova intere a temperatura ambiente
Mezzo bicchiere di latte
Grappa qb.

Procedimento

1. Mettere a mollo nella grappa la frutta candita, l’uvetta e i fichi per 30 minuti 
2. Nel frattempo montare il burro ammorbidito con lo zucchero 
3. Aggiungere il latte sempre montando il composto e incorporare le uova a temperatura ambiente 
4. Setacciare la farina con il lievito e aggiungerla al composta facendo attenzione a non smontarlo. 
5. Scolare e strizzare la frutta secca ammollata e aggiungerla all’impasto assieme alle noci e ai pinoli 
6. Mettere il composto in una tortiera imburrata e infarinata e guarnirlo con noci, fichi, frutta candita e pinoli 
7. Cuocere in forno per 35-40 minuti a 170° 
I consigli dello chef Venturini:

Per uno zelten buonissimo scegli con cura gli ingredienti e segui il consiglio dello chef Venturini:
"usa una grappa di qualità per donare al dolce un profumo più intenso!"

Ma quanto si conserva lo zelten trenitno? 
“Lo Zelten si conserva per molto tempo, preparatelo in anticipo in quantità per averlo disponibile nei giorni di Natale e per regalarlo ad amici e parenti”. 

Continua a sognare con noi…distanti ma vicini!

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta!
Se vuoi condividere lo zelten trentino preparato con i nostri suggerimenti ricordati di utilizzare l’hashtag #ghtcomano o il tag @grandhoteltermedicomano. Saremo felicissimi di ammirare il tuo dolce! 

Copyright fotografie: Grand Hotel Terme di Comano
 
 
 

Arco di Trento: cosa vedere

Scopri le 5 esperienze da fare in un giorno ad Arco in Trentino.

Il Garda Trentino è il luogo perfetto dove perdersi tra borghi vista lago e passeggiate in luoghi incontaminati. Leggi il nostro articolo e scopri cosa devi assolutamente visitare in una giornata ad Arco.
Grand Hotel Terme di Comano
 
 
 
Dettagli
 
 
 

Le 5 esperienze da non perdere sul Garda Trentino

Scopri la parte nord del Lago di Garda partendo dal Grand Hotel e regalati una giornata tra borghi e panorami mozzafiato.

La valle di Comano Terme è una vera e propria “Terra di Mezzo” a metà strada tra gli aspri pendii delle Dolomiti di Brenta e il clima mite e mediterraneo del Lago di Garda con le sue fresche acque e l’atmosfera da dolce vita.
Grand Hotel Terme di Comano
 
 
 
Dettagli